Questo sito contribuisce alla audience di

miòma

sm. (pl. -i) [da mio-+-oma]. Tumore benigno costituito da tessuto muscolare, liscio (leiomioma) o striato (rabdomioma). Il mioma più frequente è il leiomioma uterino che si sviluppa in genere nell'età media della vita, con sede unica o multipla, sottomucoso, o sottosieroso, capsulato, di colore grigiastro, di forma e volume assai vari; la presenza di numerosi vasi sanguigni favorisce l'insorgere di disturbi di circolo e di conseguenza frequenti necrosi tumorali che possono calcificare o anche ossificare (mioma emorragico, calcifico, ossificante). Tra i rabdomiomi sono da ricordare quelli del cuore, formazioni nodulari multiple del miocardio ventricolare, di consistenza molle, di colore grigio e di vario volume.