Questo sito contribuisce alla audience di

mobbing (sociologia)

s. inglese (propr., assalto in massa tumultuando, aggressione) usato in italiano come sm. Forte pressione psicologica esercitata in ambiente lavorativo. Usato, già, per indicare il comportamento di alcuni animali , che si coalizzano contro un membro del gruppo, fino a escluderlo dalla comunità. Il mobbing esercitato sul luogo di lavoro può essere: verticale, quando un superiore, per strategie aziendali, si accanisce contro un suo sottoposto fino a costringerlo a licenziarsi; orizzontale, quando un gruppo cerca di emarginare un collega, usando una psicologia da branco e molestie collettive per renderlo vulnerabile. La persona vittima della persecuzione psicologica può sviluppare significativi disturbi fisici e psichici, che rientrano a tutti gli effetti tra le malattie correlate al lavoro. § In Italia, nelle cause intentate per mobbing è stato spesso invocato l'articolo 2087 del Codice Civile, che impone al datore di lavoro di adottare tutte le misure necessarie a tutelare l'integrità non solo fisica ma anche morale del lavoratore.

Collegamenti