Questo sito contribuisce alla audience di

mucina

sf. [sec. XIX; da muco+-ina]. Sostanza glicoproteica prodotta e secreta dagli epiteli ghiandolari delle mucose del tubo digerente, dell'apparato respiratorio e del tratto genito-urinario di molti mammiferi; costituisce il principale componente del muco. Le mucine sono complessi eterogenei di mucoproteine, mucopolisaccaridi neutri e acido mucoitin-solforico: quest'ultimo è un complesso formato da catene di unità di acetil-glucosammina, solfati e acido glucuronico. Nelle mucine secrete con la saliva e con i succhi gastrici si possono distinguere due categorie di sostanze: le sialomucine, che sono particolarmente ricche di acido sialico, e le fucomucine, che contengono elevate quantità di fucosio. La produzione di mucina aumenta nelle infiammazioni acute catarrali delle mucose e si osserva, come espressione patologica, in alcuni tipi di tumori maligni (carcinomi mucosi o gelatinosi). Una sostanza di composizione simile alle mucine, la pseudomucina, si ritrova in alcune neoformazioni tumorali ovariche, definite cistomi o cistoadenomi pseudomucinosi.