Questo sito contribuisce alla audience di

murèna

sf. [sec. XVI; dal latino muraena, risalente al greco mýrhaina]. Nome generico usato per designare i pesci della famiglia dei Murenidi e in particolare la Muraena helena, dal corpo anguilliforme lungo fino a 1,5 m, con testa allungata, bocca grande e armata di denti appuntiti e ricurvi all'indietro e occhi rotondi. La sua colorazione è bruna variegata di giallo e bianco. Abita negli anfratti delle scogliere sommerse, nei quali solitamente giace con la parte anteriore del corpo sporgente nell'acqua libera. Fin dai tempi antichi la murena è stata apprezzata per la bontà delle sue carni, tanto che i Romani avevano costruito vasche apposite (murenari) in comunicazione con il mare per il loro allevamento.

Collegamenti