Questo sito contribuisce alla audience di

quartodecimani

sm. pl. [dal latino tardo quartodecimāni, da quartusdecímus, quattordicesimo]. Nome dato ai cristiani della provincia d'Asia, che celebravano ancora la Pasqua secondo il calendario ebraico, al 14 del mese di Nisan, in qualunque giorno cadesse, quando già in Occidente la celebrazione della Pasqua era stata portata alla domenica dopo tale data. Il fatto diede luogo alla cosiddetta “controversia pasquale”, che non coinvolgeva solo la data, ma anche il particolare importante che i cristiani d'Asia nella Pasqua ricordavano la morte del Signore, mentre quelli dell'occidente celebravano la sua resurrezione. Per ordine di papa Vittore (189-199) si tennero in varie località concili parziali, che decisero per la celebrazione della Pasqua secondo la data di Roma. I cristiani d'Asia, però, continuarono con la loro usanza e allora papa Vittore li staccò dalla comunione con la Chiesa di Roma come se fossero eretici. La controversia continuò con punte molto acri fino all'inizio del sec. IV, quando i cristiani d'Asia rientrarono nella comunione con la Chiesa di Roma, accettando la data fissata dal papa.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti