Questo sito contribuisce alla audience di

samàrio

sm. [sec. XIX; da samar(skite), da cui fu originariamente isolato]. Elemento chimico di simbolo Sm, peso atomico 150,36 e numero atomico 62. Appartiene alla famiglia dei lantanidi e lo si rinviene in genere molto disperso e sempre accompagnato dagli altri componenti della famiglia, dai quali riesce difficile separarlo; i suoi minerali sono la monazite e i diversi minerali dei lantanidi. Allo stato di elemento libero il samario si presenta come un metallo di colore bianco argenteo, facilmente ossidabile all'aria; ha peso specifico 7,54 e fonde a 1072 ºC. Il samario e i suoi composti non trovano attualmente applicazioni tecniche. La maggior parte dei composti del samario, di colore giallo, deriva dalla valenza tre dell'elemento; sono invece di colore rossastro e assai meno stabili i pochi composti nei quali esso si comporta come bivalente. Nei reattori nucleari è uno dei prodotti della fissione di U233; la presenza di Sm149 fra i prodotti di fissione, per la molto elevata sezione d'urto di assorbimento che esso presenta per i neutroni termici, causa l'avvelenamento del reattore.

Media


Non sono presenti media correlati