Questo sito contribuisce alla audience di

sinergìa

sf. [sec. XIX; dal greco synergía, collaborazione].

1) Azione combinata di principi i cui effetti si sommano. Il termine è usato nella psicologia e sociologia dei sec. XIX e XX: per L. F. Ward la sinergia è un principio cosmico, da cui risulta la struttura, nascente dal concorso di forze opposte; per T. A. Ribot è il primo stadio, fisiologico e inconscio, della simpatia, uno dei fondamenti della vita sociale; per M. Blondel è l'unità della funzione universalizzante e di quella concretizzante del pensiero.

2) Nel linguaggio economico, la sinergia indica quella particolare strategia adottata dalle imprese che instaurano forme di collegamento o cooperazione (joint-venture, fusioni, incorporazioni ecc.) con terze economie allo scopo di ottenere un risultato finale superiore alla somma di quelli raggiungibili singolarmente dalle unità aziendali coinvolte nell'operazione. Tali effetti sinergici realizzabili nella gestione aziendale sono la conseguenza della logica sistemica con cui operano tutti gli elementi che concorrono a formare l'azienda. Più in genere, assistenza reciproca, collaborazione.

Media


Non sono presenti media correlati