Questo sito contribuisce alla audience di

Àttico (patriarca di Costantinopoli)

patriarca di Costantinopoli (m. 425). Nel 406 succedette al deposto San Giovanni Crisostomo, dopo aver testimoniato contro di lui nel Concilio della Quercia (403). La successione, disapprovata da Innocenzo I, provocò uno scisma fra Roma e Costantinopoli durato fino al 417 ca., quando Attico ripristinò nei dittici il nome del deposto. Si adoperò per togliere alla giurisdizione di Roma l'Illirico Orientale e annesse alla sede di Costantinopoli le diocesi di Tracia, Asia e Ponto.