Questo sito contribuisce alla audience di

Épinal

capoluogo del dipartimento Vosges (Francia), 35.100 ab. (stima 2004). Si trova a 59 km a SSE di Nancy, a 340 m sulla Mosella. § Sorta nei sec. X-XI intorno al castello dei vescovi di Metz, cui fu sottoposta fino al 1466 ca. quando entrò a far parte del Ducato di Lorena, la città si presenta divisa in tre parti dai due bracci della Mosella (Grand-Ville, a destra; Petit-Ville, sull'isola circondata dal fiume; il sobborgo dell'Hospice a sinistra). Importante la chiesa di St.-Maurice, iniziata nel sec. XI. La Place des Vosges presenta bei portici e case del Cinquecento. Il palazzo comunale è del 1767. Dal 1760 alla metà del sec. XIX fiorì a Épinal un'importante fabbrica di ceramiche (fondata da F. Vautrin, poi passata ai fratelli Bon). La fama della città è però legata soprattutto alla produzione di immagini e di stampe popolari a colori (images d'Épinal), iniziata nel 1796 e ancora oggi esistente. Nel Museo dipartimentale dei Vosgi si conservano tra l'altro un celebre ritratto di Rembrandt, dipinti di G. de la Tour e di maestri italiani e le vetrate dell'abbazia di Autrey (1540-44).