Questo sito contribuisce alla audience di

Ùssana

comune in provincia di Cagliari (27 km), 97 m s.m., 32,85 km², 3763 ab. (ussanesi), patrono: san Sebastiano (20 gennaio).

Centro del Campidano, situato sulla sinistra del rio Flumineddu, affluente del Riu Mannu. Fece parte della curatoria di Parte Olla, compresa nel Giudicato di Cagliari (sec. XI), che dopo la divisione a opera dei pisani (1258) passò ai Della Gherardesca. Nel 1355 il re d'Aragona, che l'aveva sottratto a Pisa, lo concesse in feudo a Raimondo Montpavon; nei secoli successivi vi si avvicendarono numerosi signori, fino all'abolizione del regime feudale (1839).§ La parrocchiale di San Sebastiano è una costruzione barocca del Settecento, con facciata del secolo successivo. Nei dintorni sorge la chiesa di San Saturno, in stile romanico, costruita forse dai monaci benedettini nel sec. XII, che conserva un sarcofago romano del sec. III.§ L'economia si basa in prevalenza sull'agricoltura, che produce cereali, barbabietole da zucchero, uva, frutta (soprattutto pesche), ortaggi (in particolare carciofi), e sull'allevamento di ovini, caprini, bovini e suini. Sono attive aziende nei settori elettrotecnico, medicale, della lavorazione del legno, delle macchine per l'edilizia e dei materiali da costruzione.

Media


Non sono presenti media correlati