Questo sito contribuisce alla audience di

Albanèlla

comune in provincia di Salerno (41 km), 225 m s.m., 39,88 km², 6317 ab. (albanellesi), patrono: santa Sofia (15 maggio).

Centro del basso Cilento, situato fra la piana del Sele e la valle del fiume Calore. Fondato dai profughi di Paestum, distrutta dai Saraceni (sec. IX), fu compreso nel territorio di Capaccio, divenendo feudo di vari signori, tra cui i Sanseverino, i Comes e i Moscati, ai quali rimase fino al sec. XVIII. Fu gravemente danneggiato dal terremoto del 1980.La parrocchiale di San Matteo (inizi sec. XV) ha un campanile in stile romanico; la chiesa di Santa Sofia (sec. XVI), a tre navate, sorge isolata rispetto all'abitato.§ L'agricoltura produce ortaggi, olive, foraggi, cereali (mais e grano), barbabietole da zucchero, uva e tabacco. Diffuso l'allevamento di bovini e bufali da latte. L'industria opera nei settori caseario (mozzarelle e burro) e dei materiali da costruzione (calcestruzzo e materiali cementizi).

Media


Non sono presenti media correlati