Questo sito contribuisce alla audience di

Albarédo d'Àdige

comune in provincia di Verona (30 km), 24 m s.m., 28,22 km² , 5032 ab. (albaretani), patrono: san Rocco (16 agosto).

Centro del basso veronese situato a S dell'Adige, a valle della confluenza con il torrente Alpone. Berengario I lo donò alla contessa Gisla nel sec. X e fino al sec. XII fu compreso nelle proprietà comitali vicentine. Tornato al comune di Verona, nei sec. XIII-XIV fu sotto la giurisdizione di Ezzelino da Romano e degli Scaligeri finché nel 1405 passò alla Repubblica di Venezia.§ Nella parrocchiale, riedificata nel Settecento e poi restaurata, si ammira una tela di F. Montemezzano, discepolo del Veronese. L'oratorio di San Pietro fu rifatto nel Cinquecento.§ L'agricoltura produce frumento, mais, frutta e foraggi per l'allevamento bovino. L'industria è attiva nei settori metalmeccanico, alimentare, dell'abbigliamento e del legno.

Media


Non sono presenti media correlati