Questo sito contribuisce alla audience di

Aleman, Louis

cardinale francese, beato (Bugly ca. 1390-Salon 1450). Investito di benefici ecclesiastici ancor giovinetto, partecipò ai concili di Pisa (1409) e di Costanza (1417). Nel 1418 divenne vescovo di Maguelonne e nel 1423 arcivescovo di Arles. Passò poi come governatore a Bologna dove fu creato cardinale (1426). Nel 1431 si oppose, assieme ad altri 4 cardinali, alla bolla con cui Eugenio IV scioglieva il Concilio di Basilea e da allora fu tra i più convinti assertori della superiorità del concilio sul papa, diventando il capo indiscusso del partito conciliare e opponendosi a ogni tentativo di accordo tra il papa e il concilio. Quando Eugenio IV trasferì il concilio a Ferrara, Aleman fece deporre dal concilio il papa (1439) ed eleggere l'antipapa Felice V, aprendo nuovamente lo scisma d'Occidente. Eugenio IV rispose proclamando eretico e scismatico l'antipapa e privando Aleman del cardinalato che riebbe alla fine dello scisma dopo la morte di Eugenio IV e la rinuncia di Felice V.

Media


Non sono presenti media correlati