Questo sito contribuisce alla audience di

Alessandro V

antipapa (Kare, Creta, 1340-Bologna 1410). Coltissimo francescano, al secolo Pietro Filargo, detto Pietro di Candia, insegnò a Pavia (1384) e fu attivissimo diplomatico di Gian Galeazzo Visconti che ne favorì la nomina ad arcivescovo di Milano (1402). Come cardinale (1405) partecipò al Concilio di Pisa che, deponendo Gregorio XII e Benedetto XIII, lo elesse papa (1409), nella speranza di porre fine allo Scisma d'Occidente. Ma i suoi due avversari non accettarono le decisioni del concilio, per cui si ebbero contemporaneamente tre papi. La morte impedì la realizzazione del suo sogno di riunire la Chiesa sotto l'autorità di un unico papa legittimo.

Media


Non sono presenti media correlati