Questo sito contribuisce alla audience di

Ambo

popolazione dell'Africa sudoccidentale stanziata dalla regione stepposa intorno al lago Etosha(Namibia) alla Serra Dundo (Angola). Gli Ambo, che parlano una lingua bantu, sono suddivisi in grossi gruppi (Ndonga, Kwanyama, Nyanyeka, Humbe, Hunde, ecc.) alcuni dei quali (Nyanyeka, Kwanyama, Humbe) hanno creato delle effimere entità statali rette da re sacri, influsso evidente di clan di Bantu allevatori, del resto confermato dall'importanza dell'allevamento presso questa popolazione. I vari clan originari, uno dei rari esempi di strutture totemiche in Africa, praticavano un'esogamia rigorosamente obbligatoria. La religione un tempo animistica ammetteva, però, l'esistenza di un Essere Supremo (Huku); un grande potere avevano gli stregoni la cui professione era ereditaria. Gli Ambo vivono in grossi villaggi a pianta circolare protetti da una palizzata e costituiti da capanne cilindroconiche; ogni villaggio è retto oggi dal consiglio degli anziani. La loro economia era basata sull'agricoltura alla zappa e sull'allevamento; queste attività vengono ora praticate prevalentemente da strutture cooperativistiche utilizzando metodologie moderne. Importanti sono la tessitura di fibre, la metallurgia, l'arte della ceramica e della lavorazione del legno; particolarmente interessanti i monili (collane, bracciali, diademi, ecc.) realizzati con materiali vari e portati sia dalle donne sia dagli uomini.

Media


Non sono presenti media correlati