Questo sito contribuisce alla audience di

Arata, Ubaldo

operatore cinematografico italiano (Ovada 1895-Roma 1947). Dopo una lunga e proficua attività iniziata giovanissimo (Rotaie, 1929, di M. Camerini; La signora di tutti, 1934, di M. Ophüls), nel 1944-45 riprese, su pellicola scadentissima, le immagini di Roma città aperta, di R. Rossellini, che riuscirono le sue più belle.