Questo sito contribuisce alla audience di

Archigram

gruppo di giovani architetti e designer inglesi operanti agli inizi degli anni Sessanta del sec. XX. Le tesi avveniristiche, l'intento ludico, l'utopia macchinistica e la carica esistenziale che ne animarono l'attività si espressero in progetti di megastrutture esposti attraverso la rivista Archigram, redatta da vari componenti del gruppo, tra i quali W. Chalk, R. Compthon, P. Cook, T. Crosby: celebri, tra gli altri, l'Entertainements Tower per l'Esposizione di Montréal (1963) e Plug-In City (1963-64) di Cook.

Collegamenti