Questo sito contribuisce alla audience di

Ardelius, Lars

scrittore svedese (Falun 1926). Dal debutto, avvenuto nel 1958 con la raccolta di novelle Misto quotidiano, la sua opera si caratterizza per l'ironia pessimista e per il gusto della sperimentazione linguistica. Nel romanzo Forze e gioco (1968) e nel collage di memorie Plagio (1962) si avvertono anche influenze del nuovo romanzo francese. Con La saga di Gösta Berglund (1970), che riecheggia la celebre Saga di Gösta Berling di S. Lagerlöf, Ardelius ha descritto la carriera di un imprenditore introducendo nella sua opera il tema della satira sociale, sempre sostenuta dall'osservazione psicologica dei personaggi. In questa linea si pongono i successivi Principi della corona (1972) e Smörgasbordet (1974). Dopo Il nuovo libro dei sogni, una serie di quaranta ritratti di personaggi, ha pubblicato Barnsben (1986).