Questo sito contribuisce alla audience di

Arnaldi, Enèa

architetto italiano (Vicenza 1716-1794). Tipico rappresentante dell'illuminismo veneto, forse più che le sue opere architettoniche (a Vicenza, la distrutta Cavallerizza de' nobili, 1752-54, e la villa Bonomo a Villaganzerla presso Castegnero, 1760), nelle quali interpretò secondo un gusto classicheggiante la cultura palladiana derivatagli dalla tradizione scamozziana, è interessante la sua attività di studioso (rimane un importante corpus di disegni nella biblioteca civica di Vicenza) e di teorico (Idea di un teatro nelle principali sue parti simile a' teatri antichi all'uso moderno accomodato..., 1762; Delle basiliche antiche e specialmente di quella di Vicenza, 1767; Descrizione delle architetture, pitture e scolture di Vicenza, 1779).

Media


Non sono presenti media correlati