Questo sito contribuisce alla audience di

Ayler, Albert

sassofonista jazz statunitense (Cleveland 1936-New York 1970). Maestro del free jazz, rinnovò radicalmente il linguaggio del sax, traendone ora suoni osceni, striduli e aggressivi, ora bucoliche melodie dall'intonazione libera. La sua musica delirante, che alterna fasi convulse e informi a echi distorti di motivi infantili e paesani, suscitò scandalo.Nel 2004 è uscito Holy Ghost, una completa riedizione di tutti i suoi lavori comprese interessanti interviste.

Collegamenti