Bàia e Latina

comune in provincia di Caserta (36 km), 123 m s.m., 24,50 km², 2275 ab. (baiardi e latinesi), patrono: san Vito (15 giugno).

Centro esteso nella media valle del fiume Volturno, sulle pendici nordorientali del monte della Costa; sede comunale è Baia. Un tempo noto come Baia al Volturno, fu soggetto alla Baronia di Roccaromana fino agli inizi del sec. XVI. Passò poi ai Colonna e (sec. XVII) ai Giovino di Pietramelara. Fu danneggiato dal terremoto del 1980.§ Il castello, di origine medievale, fu rimaneggiato nel sec. XV; nell'area sono anche due torri cilindriche di epoca più recente. La chiesa dell'Annunziata (sec. XVIII) conserva affreschi dei sec. XIV-XV e un altare maggiore in marmi rosa (1769).§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali e foraggi) e sull'allevamento (in prevalenza bovini e bufali, con produzione di latte).§ Nei dintorni sussistono i resti di un ponte sul Volturno, forse di età romana.

Media


Non sono presenti media correlati