Questo sito contribuisce alla audience di

Balestrièri, Doménico

poeta dialettale italiano (Milano 1714-1780). Amico del Parini, fu con G. M. Imbonati e con C. A. Tanzi tra i restauratori dell'Accademia dei Trasformati e tra i protagonisti del rinnovamento culturale milanese. Continuatore di C. M. Maggi, con la sua poesia conversevole ed elegante preparò il terreno alle esperienze del Porta e del Manzoni. Lasciò sei volumi di Rime toscane e milanesi (1774-79); tradusse inoltre in milanese la Gerusalemme liberata e scrisse novellette ed epigrammi raccolti nelle Rime milanesi (postume, 1795).

Media


Non sono presenti media correlati