Questo sito contribuisce alla audience di

Bandettini, Terèsa

poetessa nota anche con il nome arcade di Amarilli Etrusca (Lucca 1763-1837). Avviata alla professione di danzatrice, abbandonò il teatro per curare i propri interessi letterari e per valorizzare pienamente il suo talento di improvvisatrice. Ammirata per il suo virtuosismo dal Bettinelli, dal Parini, dall'Alfieri, ebbe fortuna, malgrado la superficialità della sua ispirazione, nel quadro del gusto settecentesco, incline a identificare il genio artistico con la rapidità della composizione. Delle sue opere ricordiamo le Rime varie (1786) e le Poesie diverse (1788).

Media


Non sono presenti media correlati