Questo sito contribuisce alla audience di

Barchi

comune in provincia di Pesaro e Urbino (44 km da Pesaro), 319 m s.m., 17,24 km², 985 ab. (barchiesi), patrono: sant’ Ubaldo (16 maggio).

Centro situato su un rilievo tra le basse valli dei fiumi Metauro e Cesano. Di antico insediamento pelasgico, umbro ed etrusco, fu romanizzato nel sec. II a. C. § Riedificato nell'attuale posizione nel sec. XIII, fu sotto il dominio dei duchi di Urbino e poi dei Della Rovere, che crearono la “Cittadina Rinascimentale” con il castello, il Palazzo Comunale con torre, la porta Nova, il Corso e la collegiata, ricca di importanti opere e di un organo del 1789.§ La viticoltura ha un posto rilevante nell'economia del comune: fra le numerose varietà di uva, vinificate in locali aziende enologiche, prevalgono il bianchello del Metauro e il sangiovese marchigiano; l'agricoltura produce anche cereali e foraggi per l'allevamento del bestiame. Attivo il turismo.

Media


Non sono presenti media correlati