Questo sito contribuisce alla audience di

Barisciano

comune in provincia di L'Aquila (20 km), 940 m s.m., 78,56 km², 1798 ab. (bariscianensi), patrono: san Flaviano (25 novembre).

Centro situato alle falde sudorientali del monte della Selva; è compreso nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Forse esistente dal sec. VIII, partecipò nel Duecento alla fondazione dell'Aquila, cui appartenne fino al sec. XVI. Nel Cinquecento fu di vari feudatari, tra cui i Caracciolo.§ La chiesetta del Buon Consiglio o di Capo di Serra (1320) ha un portale romanico e campanile a vela; la chiesa di San Flaviano conserva la settecentesca facciata in pietra. Nei pressi del cimitero è la rinascimentale chiesa di Santa Maria di Valleverde (con campaniletto a vela settecentesco). Nei dintorni sono i ruderi dell'antico nucleo di Bariscianello e il piano Le Locce, di origine carsica.§ L'economia si basa sull'agricoltura (zafferano, erbe aromatiche, mandorle, frutta e cereali) e sulle attività di sfruttamento dei boschi (noci). È diffuso l'allevamento bovino, ovino e caprino.

Media


Non sono presenti media correlati