Questo sito contribuisce alla audience di

Bath

Guarda l'indice

città nel distretto unitario Bath and North East Somerset (regione: Inghilterra, Regno Unito), 261 m s.m., 93.238 ab. (stima 2005).

Generalità

Elegante e armoniosa cittadina termale sul fiume Avon, nel distretto unitario di Bath e North East Somerset (un tempo contea di Avon), 18 km a SE di Bristol. È centro residenziale e meta turistica molto frequentata, la cui importanza e lo stesso nome sono legati alle terme, già note ai Romani; dell'antica Aquae Sulis gli scavi iniziati nel 1755 hanno portato alla luce notevoli resti. La nuova Bath si formò attorno a un'abbazia benedettina e prese a svolgere un'attività prevalentemente commerciale e manifatturiera (lanifici); a partire dal sec. XVIII si affermò come località di soggiorno e centro termale. Per il fascino dell'impianto urbanistico la città è stata dichiarata Patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO. Nel 1966 è stato fondato il Politecnico di Bath.

Arte

Sulla pianta tracciata dai Romani, che nel sec. I costruirono a Bath (chiamata Aquae Calidae o Aquae Sulis) splendide terme, si sviluppò la città medievale. Quale luogo termale ricercato dalla società inglese, Bath assunse nuova importanza nel sec. XVIII, epoca in cui ebbe inizio un organico piano di ampliamento urbanistico, progettato dai Wood in perfetta aderenza alle caratteristiche del paesaggio attuando nuovi rapporti di interdipendenza tra edificio e spazio verde, ispirati a principi plastici barocchi. La città, raro esempio d'attuazione di un esemplare piano regolatore, ebbe il suo più importante sviluppo di espansione sulla collina a nord-ovest, dove sul primo terrazzamento sorse il complesso di Queen Square; sul secondo venne progettato il King's Circus (1750) a pianta circolare; tra il 1767 e il 1775 sorse il Royal Crescent su progetto di John Wood il Giovane: un complesso d'una trentina di edifici, disposti su un fronte continuo a semicerchio secondo l'andamento del terreno, con effetti scenografici di grande suggestione (a questo concetto si ispirerà poi il piano di Park Crescent a Londra, progettato da J. Nash nel 1812). Alla fine del secolo l'espansione della città giunse all'ultimo terrazzamento della collina dove fu realizzato da J. Palmer il Landsdown Crescent, in perfetta aderenza al triplice percorso sinuoso del terreno digradante. Bath fu ambito centro di attività di vari architetti, tra i quali Robert Adam che progettò sull'altra riva del fiume Avon il Pulteney Bridge (1770).Dedicato alla scrittrice J. Austen, che qui ambientò molti dei suoi libri, è il Jane Austen Centre, in cui vengono narrate e spiegate le sue opere.

Economia

Un tempo sede commerciale e manifatturiera (lanifici) e non solo centro di soggiorno termale, oggi Bath ha un'economia pressoché interamente basata sul turismo: è la prima città dopo Londra per numero di visitatori. Un settore in crescita è quello dell'editoria e dei servizi (software e sistemi di gestione per il terziario).

Curiosità

Bath è una città vivace dal punto di vista artistico-culturale. Ogni mese vi si svolge una manifestazione diversa, ma è soprattutto durante la stagione estiva che i teatri, le piazze e i parchi cittadini sono caratterizzati da svariati concerti e mostre.

Media


Non sono presenti media correlati