Questo sito contribuisce alla audience di

Bayer

(Farbenfabriken Bayer Aktiengesellschaft). Ditta tedesca di prodotti chimici, fondata nel 1863 a Leverkusen da F. Bayer. Assieme alla Farbwerke Hoechst e alla BASF, le altre due maggiori industrie chimiche tedesche, si specializzò nella produzione di coloranti; nel 1925 fu associata alla IG Farben. Dopo la seconda guerra mondiale, per lo smembramento dei maggiori colossi industriali tedeschi per volontà degli Alleati, la IG Farben fu smembrata e assorbita da ditte similari minori. Nel 1951 fu ristabilita la Farbenfabriken Bayer AG e la sua attività si è rivolta ai prodotti chimici elaborati, in particolare ai farmaceutici, ai prodotti sensibili, alle materie plastiche, alle fibre sintetiche, a tutta la gamma dei coloranti e dei pigmenti, ecc. Impegnata nella ricerca e nello sviluppo, la ditta può collocare all'estero più del 50% della sua produzione. Principali filiali della Bayer sono l'Agfa-Gevaert AG (tedesca) e la Gevaert-Agfa SA (belga). In Italia il gruppo agisce attraverso la Agfa-Gevaert S.p.A., la Bayer Italia S.p.A. e la Bayrofarm. La società finanziaria che controlla la maggior parte delle filiali estere della Bayer è la Bayer Foreign Investment. Nel 1998 la Bayer ha quotato sul mercato il 75% della società consociata Agfa, leadernelle tecnologie dell'immagine, e, al fine di consolidare il suo orientamento verso la diagnostica e l'agribusiness, ha effettuato due rilevanti acquisizioni societarie negli Stati Uniti.Nel 2002 la Bayer ha effettuato la più grande acquisizione mai compiuta dal gruppo acquistando la francese Aventis Crop Science (ACS) e nel 2004 ha acquistato dalla Roche le attività nei farmaci generici.

Media

Bayer