Questo sito contribuisce alla audience di

Bellamèra, Egìdio de-

canonista e vescovo (m. Avignone 1407). Probabilmente italiano (alcuni sostengono invece la sua origine francese), studiò a Bologna e occupò le cariche di auditore di Rota e di auditor litterarum contradictarum, ma si distinse soprattutto come reggente della Cancelleria apostolica, della quale studiò e stese il regolamento; raccolse inoltre per primo le decisioni dell'ufficio di Sacra Romana Rota. Fu vescovo di Lavaur nel 1383, di Le Puy nel 1391 e di Avignone nel 1392. Fra le sue opere ricordiamo un trattato sulla permuta dei benefici ecclesiastici e commenti alle Decretali e alle Clementine.

Media


Non sono presenti media correlati