Questo sito contribuisce alla audience di

Bentivòglio, Marco Cornèlio

letterato (Ferrara 1668-Roma 1732). Nunzio di Clemente XI in Francia, si adoperò per l'accettazione della bolla Unigenitus. Ottenuto il cardinalato, divenne ambasciatore (1726) del re di Spagna presso la Santa Sede. Tradusse liberamente, in versi sciolti, la Tebaide di Stazio.

Media


Non sono presenti media correlati