Questo sito contribuisce alla audience di

Bezruč, Petr

pseudonimo del poeta ceco Vladimír Vašek (Opava 1867-Olomouc 1958). Figlio del filologo Antonin Vašek, è autore di una famosa raccolta poetica, Canti slesiani, pubblicata anonima nella rivista Čas (Il Tempo) nel 1903 e in volume nel 1909, che, per i suoi veementi attacchi contro gli Asburgo, costò all'autore tre anni di prigionia durante la prima guerra mondiale. Le poesie di Bezruč espressero con intensa drammaticità il duro destino della popolazione slesiana, oppressa dagli industriali e dai nobili tedeschi e polacchi, sia dal punto di vista sociale sia da quello nazionale. Oscillando tra l'immagine fantastica e la realtà, tra la confessione vera e propria e l'autostilizzazione, tra il documento e il mito, l'autore riuscì a fondere nei suoi versi i vari metodi delle più importanti correnti poetiche della fine dell'Ottocento.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti