Questo sito contribuisce alla audience di

Bonsignóre, Stèfano

vescovo di Faenza (Busto Arsizio 1738-Faenza 1826). Insegnò teologia nel seminario di Milano e fu prefetto dell'Ambrosiana. Nel 1807 Napoleone lo nominò vescovo di Faenza e Pio VII ne confermò la nomina. Lo stesso imperatore gli affidò il patriarcato di Venezia e Bonsignore occupò la sede senza la conferma del papa (1811). Tornato a Faenza nel 1816, fece pubblica ammenda della sua condotta e ottenne il perdono papale.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti