Questo sito contribuisce alla audience di

Bosèlli, Luigi Antònio

educatore ecclesiastico (Genova 1798-1886). A contatto con Degola e Desclazi (i maggiori esponenti del giansenismo ligure), sostenne la necessità di una radicale riforma della Chiesa e di una rinuncia al potere temporale. Spese gran parte della sua attività nella cura dei sordomuti, dapprima come collaboratore e poi come successore di O. G. B. Assarotti. Fra le sue opere sono da ricordare: Considerazioni religiose e civili intorno all'educazione dei sordomuti (1856), Appello alla nazione e ai poteri dello Stato a favore dei sordomuti (1863).

Media


Non sono presenti media correlati