Questo sito contribuisce alla audience di

Bròlo

comune in provincia di Messina (95 km), 8 m s.m., 7,86 km², 5495 ab. (brolesi), patrono: Maria Santissima Annunziata (23-35 marzo).

Centro situato sul litorale tirrenico, a E di Capo d'Orlando. Il borgo sorse e si sviluppò, come porto (in seguito interrato) per i centri dell'interno, intorno a un castello dei Primati di Sicilia, con il nome di Voab (“rocca marina”). Dai Primati il possesso passò ai Lanza, cui appartenne fino al sec. XVIII, quando passò ai marchesi di Longarino.§ Il castello medievale, restaurato, si erge su una rupe e sovrasta il paese; la torre feudale è del sec. XV. Nel borgo medievale, ben conservato, sussistono i camminamenti sulle mura e l'originario nucleo abitativo. Sono notevoli la chiesa madre (1786) e i palazzi ottocenteschi Baratta, Maniaci, Germanà e Gembillo.§ L'agricoltura produce uva, olive e agrumi. L'industria opera nei settori dell'abbigliamento e dei materiali da costruzione. È rilevante il ruolo della pesca e del turismo.

Media


Non sono presenti media correlati