Questo sito contribuisce alla audience di

Brazza

isola (396 km²) del Mare Adriatico, facente parte amministrativamente della Croazia. Sorge a S del promontorio di Spalato, a 5 km dalla costa dalmata; a E il canale di Brazza la separa dalla terraferma, a S il canale di Lesina dall'isola di Lesina, mentre a W lo Splitskavrata la separa dall'isola di Solta. Montuosa, culmina a 778 m nel monte Vidova, i cui pendii sono coltivati a vigneti, frutteti e oliveti; diffusi l'allevamento ovino e la pesca; cave di marmo. Intenso il movimento turistico. Centri principali sono: Supetar, Milna, Bol, Sutivan e Sumartin. In serbo-croato, Brač. § Rifugio di molti Romani che dal continente vi si trasferirono nel sec. VII, dopo essere stata soggetta ai Bizantini, ai Lauretani e ai Magiari Brazza fu dal 1278 al 1356 e poi dal 1420 fino al 1797 sotto il dominio veneziano. Passò poi agli Austriaci e infine nel 1918 entrò a far parte della Iugoslavia.

Media


Non sono presenti media correlati