Questo sito contribuisce alla audience di

Bretter, György

saggista romeno di lingua ungherese (Pécs 1932-Budapest 1987). Laureato all'Università di Cluj, poi redattore della rivista in lingua magiara Igazsag, verso la metà degli anni Sessanta Bretter raccolse attorno a sé giovani filosofi e intellettuali, vicini al suo pensiero comunista riformista. Nella prima opera Desideri, uomini, dei (1970), attraverso parabole incentrate su figure mitologiche (Laocoonte, Icaro, Crono) Bretter analizza le grandi questioni dell'esistenza dell'uomo moderno, con un contributo sia alla ricerca filosofica sia alla saggistica ungherese. Tra le altre opere si ricordano: Dialogo col presente (1973), Dialogo coi desideri (1979), Critica della coscienza dell'epoca (1984).

Media


Non sono presenti media correlati