Questo sito contribuisce alla audience di

Cùrzola

isola (272,6 km²) del Mar Adriatico facente parte della Croazia; alta 568 m (monte Klupca), è separata dalla vicina penisola del Sabbioncello tramite il Pelješki kanal, mentre a N e a S i canali di Curzola e di Lagosta la separano rispettivamente dalle isole di Lesina e di Lagosta. Agricoltura (uva, frutta), pesca, sfruttamento forestale, turismo. Centri principali sono Blato, Vela Luka e Curzola, quest'ultimo porto commerciale e peschereccio sulla costa nordorientale dell'isola. In serbo-croato, Korčula. § Abitata fin dall'età neolitica, nel sec. IV divenne colonia degli Cnidi e dei Greci di Lissa. Nel 228 a. Curzola fu occupata dai Romani. Passò quindi ai Bizantini e a Venezia. L'8 settembre 1298 vi si svolse una battaglia navale tra Genovesi, guidati da Lamba Doria, e Veneziani, che furono sconfitti, di Andrea Dandolo. Fra i prigionieri vi fu Marco Polo. Fece parte successivamente della Repubblica ragusea (1618-1778) per essere poi annessa all'Austria come capitanato. Alla fine della I guerra mondiale fu assegnata alla Iugoslavia, di cui ha fatto parte fino all'indipendenza della Croazia.