Questo sito contribuisce alla audience di

Lissa (isola)

isola (85,8 km²) del Mar Adriatico, nell'arcipelago dalmata, facente parte della Croazia; a NE il canale di Lissa (Viški kanal) la separa dall'isola di Lesina. Agricoltura, pesca e turismo. Centri principali sono Lissa e Comisa (Komiža). In serbo-croato, Vis. § Detta anticamente Issa, dal 385 a. C. fu sede di una colonia fondata da Dionigi di Siracusa. Dal 229 fece parte del regno degli Illiri, ma i suoi abitanti furono sempre alleati dei Romani, ottenendo ai tempi di Vespasiano il diritto di cittadinanza. Passò poi ai Bizantini e, dal sec. X, eccettuato un breve intervallo in cui fu sotto il dominio degli Ungheresi, appartenne ai Veneziani, di cui fu cittadella. Fu saccheggiata nel 1483 dalle soldatesche di Ferdinando I di Aragona, re di Napoli, in guerra contro Venezia. Passò nel 1797 (dopo la caduta di Venezia) in mano agli Austriaci, sotto il cui dominio rimase, eccettuata l'occupazione francese in periodo napoleonico e un breve periodo inglese (1809-15), fino al 1915. Alla fine della prima guerra mondiale fu annessa alla Iugoslavia cui dopo l'occupazione italiana tornò nel 1943 e della quale ha fatto parte fino all'indipendenza della Croazia (1991). L'isola è storicamente molto nota per una battaglia combattutasi tra Austriaci e Italiani nelle sue acque.

Media


Non sono presenti media correlati