Questo sito contribuisce alla audience di

Caianèllo

comune in provincia di Caserta (42 km), 236 m s.m., 15,63 km², 1758 ab. (caianellesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro esteso sul versante orientale del massiccio di Roccamonfina; sede comunale è Santa Lucia. Nel territorio, abitato da epoca assai antica, venne dedotta nel sec. I a. C. una colonia romana. Citato come Cajanum in una bolla papale del 1193 e con il nome attuale in un documento ecclesiastico del 1474, seguì sempre le vicende storiche di Teano. La frazione di Caianello Vecchio, suggestivo borgo medievale, conserva i ruderi del castello (sec. XIII), con una massiccia torre cilindrica. § All'agricoltura (cereali, tabacco, frutta, ortaggi, castagne e nocciole) si affianca l'allevamento bovino e bufalino, con produzione lattiero-casearia (mozzarella di bufala DOP).