Questo sito contribuisce alla audience di

Calàscio

comune in provincia di L'Aquila (32 km), 1210 m s.m., 39,84 km², 150 ab. (calascini), patrono: san Nicola (9 maggio).

Centro situato sul versante sudorientale del monte Cappellone; è compreso nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Menzionato dal sec. IX, fu incluso nella Contea di Celano; in seguito appartenne agli Acquaviva, ai Piccolomini (1463) e ad altri signori locali. § La parrocchiale di San Nicola e il convento di Santa Maria delle Grazie conservano tele di G. C. Bedeschini (sec. XVI-XVII) e arredi barocchi. Una strada sterrata collega l'abitato al borgo di Rocca Calascio (un tempo il più elevato dell'Appennino); a lungo abbandonato, è stato oggetto di un'opera di recupero, come anche il castello che lo domina (sec. X, ampliato in seguito), con quattro torri angolari. Poco più in basso si trova l'oratorio ottagonale di Santa Maria della Pietà. § L'economia si basa sull'agricoltura (legumi, patate e cereali), sull'allevamento ovino e sul turismo estivo. § Vi furono girate scene del film Lady Hawke (1985) di Richard Donner.