Questo sito contribuisce alla audience di

Campi Salentina

comune in provincia di Lecce (14 km), 32 m s.m., 45,11 km², 11.242 ab. (campioti), patrono: san Oronzo (prima domenica di settembre).

Cittadina del Salento settentrionale. In un territorio già abitato nell'Età del Bronzo, come testimoniano alcuni menhir, il centro si formò dopo che quattro casali isolati della zona furono distrutti dai Saraceni (924). Con i Normanni (sec. XI) entrò a far parte della Contea di Lecce e nel 1190 re Tancredi la donò al vescovo di Lecce. Nel Trecento passò ai Maramonte; nel sec. XVII fu possesso dei Guarini e degli Enriquez. § La parrocchiale della Madonna delle Grazie (fine sec. XVI, interno rifatto nel Settecento), con cupola ottagonale e facciata a tre ordini di colonne, custodisce un pergamo e un battistero lignei (sec. XVII) e il rinascimentale monumento di Belisario Maramonte. Il Palazzo Marchesale fu eretto dagli Enriquez nel 1627 sul castello medievale dei Maramonte. § L'agricoltura offre uva (vino salice salentino DOC), olive e ortaggi. L'industria opera nei settori alimentare, delle confezioni e della lavorazione del legno e dei metalli. È rilevante l'artigianato del ferro battuto, del legno e del vetro. § Nel mese di novembre si svolge la “Città del Libro”, rassegna nazionale di autori e di editori. § Vi nacque l'attore e regista Carmelo Bene (1937-2002).