Questo sito contribuisce alla audience di

Candilis, Georges

architetto e ingegnere francese di origine greca (Baku 1913-Parigi 1995). Dopo gli studi al Politecnico di Atene, trasferitosi a Parigi nel 1945, fino al 1951 fu collaboratore di Le Corbusier. Dal 1951 al 1955, in Africa, in collaborazione con V. Bodiansky e S. Woods, applicò la sua sensibilità urbanistica alle esigenze del contesto arabo (unità di abitazione a Casablanca, 1952-1954). Nel 1955 fondò a Parigi lo studio Candilis-Josic-Woods che divenne presto famoso per l'orientamento antimonumentalista, basato su composizioni aggregative e cellulari, e fece proprie le scelte del brutalismo. Risale a quell'epoca l'aggregato di Bagnols-sur-Cèze (1956), significativa ricerca d'integrazione tra urbanistica e architettura. Nel 1963 Candilis vinse il concorso per la Freie Universität di Berlino e partecipò a quello per la sistemazione del centro di Francoforte, la zona della Römerplatz. Da segnalare ancora la nuova città di Tolouse-le-Mirail, realizzata fra il 1967 e il 1975. Nel 1970 il gruppo (dal quale si era già staccato A. Josic, nel 1963) si sciolse, ma Candilis proseguì individualmente il lavoro di ricerca sulla trama come soluzione formale del progetto (realizzazione dell'arteria commerciale di Leucate-Le-Bacarès, nuova unità turistica sul Mediterraneo; progetto per la nuova Scuola di architettura di Tolosa, 1969-75).