Questo sito contribuisce alla audience di

Capróni, Gianni, cónte di Taliédo

ingegnere italiano (Arco 1886-Roma 1957). Pioniere dell'aviazione, progettò e realizzò dal 1910 oltre 100 tipi di aerei nelle officine da lui fondate ; tra questi sono rimasti famosi i trimotori da bombardamento (Ca 31-C 33, ecc.), biplani e triplani che restarono in servizio anche dopo la I guerra mondiale in versione trasporto passeggeri. Sono da ricordare il biplano esamotore a struttura metallica Ca 90 (1930), che conquistò vari primati di altezza, carico e durata, e il monomotore Ca 161 che nel 1938 conquistò il primato di altezza (17.073 m). Fra il 1934 e il 1940 realizzò, su progetto di S. Campini, un aereo a reazione, il CC2, che volò con successo da Milano a Roma nel 1941. Ha inoltre brevettato oltre 160 innovazioni in campo aeronautico e meccanico. È stato il fondatore della nota società per costruzioni aeronautiche e meccaniche che da lui ha preso nome.

Media

Gianni Caproni, conte di Taliedo