Questo sito contribuisce alla audience di

Carex

genere di piante della famiglia Ciperacee costituito da erbacee perenni cespitose, caratterizzate da un apparato fiorale del tutto privo di perigonio. I fiori, monoici, sono riuniti in piccole spighette uni- o bisessuali, a loro volta formanti infiorescenze a spiga o a pannocchia. Il genere comprende ca. 2000 specie distribuite su tutto il globo, prevalentemente in regioni umide e fredde. Vengono genericamente dette carici o falaschi e la loro presenza è dannosa per il pascolo, a causa delle foglie un po' pungenti e dai margini taglienti. Molte costituiscono le più comuni erbe delle praterie montane e tendono a occupare vaste aree cui danno il nome, come i cariceti. Carex curvula è una delle piante che arriva alla maggiore altitudine, e i curvuleti infatti rappresentano uno degli ultimi tipi di vegetazione erbacea, arrivando fino a 3000 metri. Di Carex caespitosa e Carex pendula si usano le foglie per impagliare sedie e fiaschi; Carex iaponica viene coltivata come ornamento.