Questo sito contribuisce alla audience di

Caro, José Eusebio

poeta, giornalista e uomo politico colombiano (Ocaña 1817-Santa Marta 1853). Padre di Miguel Antonio, fu tra i maggiori esponenti del romanticismo colombiano ed esercitò una certa influenza sui poeti modernisti. Nel 1836 fondò, con J. J. Ortiz, il periodico letterario La estrella nacional e, l'anno seguente, il quotidiano politico El granadino. Eletto deputato nel 1841, occupò diverse cariche pubbliche fino al 1849 quando, costretto all'esilio dal governo del generale J. López, si stabilì a New York. Nelle sue poesie, di intonazione romantica e di forma neoclassica, si avvertono echi di Quintana e profondi influssi di Hugo e Byron.