Questo sito contribuisce alla audience di

Carpi, Fàbio

scrittore e regista cinematografico italiano (Milano 1925). Autore di versi, racconti e romanzi incentrati su una penetrante indagine di costume (Il circo di Pechino, 1977; Mabuse, 1982) e di sceneggiature per film psicanalitici, ha diretto: Corpo d'amore (1972), metafora linguistica sull'incomunicabilità dei sentimenti, L'età della pace (1974), sulla vecchiaia, Quartetto Basileus (1981), Barbablù Barbablù (1989). Nel corso di una carriera ventennale il regista è venuto sempre più affinando la qualità delle sue introspezioni, anteponendo i temi esistenziali a ogni altro tipo di approccio alla realtà; tra i suoi film si ricordano La prossima volta il fuoco (1993), Nel profondo paese straniero (1997), Nobel (2001) e Le intermittenze del cuore (2003).

Media


Non sono presenti media correlati