Questo sito contribuisce alla audience di

Carpinéto della Nòra

comune in provincia di Pescara (40 km), 535 m s.m., 23,38 km², 733 ab. (carpinetani), patrono: san Bartolomeo (24 agosto).

Centro posto sugli ultimi contrafforti sudorientali del Gran Sasso d'Italia, presso le sorgenti del fiume Nora; è compreso nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Già dominio dell'abbazia di San Bartolomeo, dal sec. XII ebbe diversi feudatari. § Presso l'abitato è l'antica badia di San Bartolomeo (seconda metà sec. X), ricostruita in forme romanico-gotiche (sec. XII): mentre il cenobio e il campanile sono in degrado, la chiesa, che è stata restaurata, ha la facciata, aperta da un portale scolpito, preceduta da un portico con due grossi archi; l'interno, tripartito da pilastri, ha un altare centrale in pietra scolpita (sec. X). § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, olive, patate), sull'allevamento e sul turismo alpinistico.