Questo sito contribuisce alla audience di

Casèlla (Genova)

comune in provincia di Genova (30 km), 410 m s.m., 7,78 km², 3060 ab. (casellesi), patrono: santo Stefano (26 dicembre) e san Rocco (16 agosto).

Centro dell'alta valle del torrente Scrivia. All'incrocio di importanti vie di transito della valle Scrivia e verso il Piacentino, fu feudo dei vescovi di Tortona (sec. XII e XIII); appartenne poi ai Fieschi, passando nel 1797 a Genova. § La parrocchiale di Santo Stefano, costruita fra i sec. XVII-XVIII in forme barocche, conserva una Visitazione di Giovanni Andrea De Ferrari e un altro dipinto di Domenico Fiasella. Il cosiddetto “Palazzo”, eretto nella piazza principale probabilmente per volontà dei Fieschi (sec. XVIII), presenta corte e torre in facciata. § L'agricoltura produce patate, olive, frutta e foraggi; si praticano l'allevamento e il commercio del bestiame. L'industria è attiva nei settori elettrotecnico, alimentare (olio d'oliva) e della lavorazione delle materie plastiche. In crescita il movimento turistico.