Questo sito contribuisce alla audience di

Casati, Gaetano

esploratore italiano (Ponte Albiate, Milano, 1838-Cortenuova, Monticello Brianza, 1902). Partito da Genova nel 1879 per raggiungere Romolo Gessi nel Bahr el Ghazal, compì una serie di esplorazioni nel bacino del fiume Uele e nella zona di spartiacque tra i fiumi Nilo e Congo. Interrotte le sue ricerche a causa dell'insurrezione madhista, durante una missione presso il sovrano indigeno dell'Unjoro fu catturato e condannato a morte; riuscito a fuggire, raggiunse la spedizione di Stanley inviata in suo soccorso e ritornò in patria (1890). Scoprì per primo la catena del Ruwenzori. Nel 1891 pubblicò una relazione dei suoi viaggi (Dieci anni in Equatoria e ritorno con Emin Pascià). Nel 1892 gli fu conferita la medaglia d'oro della Società Geografica Italiana.