Questo sito contribuisce alla audience di

Castelbuòno

comune in provincia di Palermo (96 km), 423 m s.m., 60,51 km², 9648 ab. (castelbuonesi), patrono: sant’ Anna (26 luglio).

Centro delle Madonie, alla destra del torrente omonimo, incluso nel Parco Regionale delle Madonie. Fondato dai Bizantini (Ypsigro), si sviluppò a partire dal sec. XIV per volere dei Ventimiglia, che dal 1595 ne ebbero il titolo di principi. § Nell'imponente castello quadrilatero (sec. XIV) si trova la cappella di Sant'Anna, con le ricchissime decorazioni dovute ai fratelli Serpotta; è inoltre sede del Museo Civico, la cui pinacoteca ospita quadri e statue di artisti del Novecento, tra i quali Corrado Cagli, Arturo Carmassi e Mario Schifano. Nella chiesa medievale di San Francesco è la cappella funeraria dei Ventimiglia, a pianta ottagonale. La chiesa matrice vecchia (sec. XIV, restaurata) ha facciata con portico cinquecentesco nel quale spicca un portale gotico, affiancata da una poderosa torre campanaria; all'interno ospita numerose opere d'arte tra le quali un affresco del sec. XIV (Le nozze mistiche di Maria). La chiesa matrice nuova è secentesca. Nell'ex convento di Badia ha sede il Museo Naturalistico “F. Minà Palumbo”. Nei dintorni sorge l'abbazia di Santa Maria del Parto (o Romitaggio di San Guglielmo), del sec. XIV. § I principali prodotti dell'agricoltura sono uva da vino e agrumi; si coltivano anche i frassini della manna (il lattice di sapore zuccherino è impiegato come medicamento naturale). L'industria opera nei settori alimentare e dei materiali da costruzione. Rilevante il turismo estivo. § Durante la festa patronale per le vie del centro storico si corre una gara podistica internazionale, tra le più antiche d'Italia. Vi furono girate scene del film Nuovo cinema paradiso (1988) di Giuseppe Tornatore.