Questo sito contribuisce alla audience di

Castellaro

comune in provincia di Imperia (21 km), 275 m s.m., 8,69 km², 1044 ab. (castellaresi), patrono: san Pietro in Vincoli (1° agosto).

Centro posto su una dorsale pianeggiante alla sinistra della fiumara di Taggia, ai piedi della costa della Lampedusa, in bella posizione panoramica lungo la dorsale e sulla sommità di una sporgenza rocciosa. Feudo dei marchesi di Clavesana, fu venduto a Genova (1228), cui i feudatari Simone e Manfredi Simoni Della Lengueglia prestarono giuramento di fedeltà nel 1402. Acquistato dagli Spinola (1548), costituì la dote della figlia del marchese Giacomo, andata in sposa al marchese Gentili (1673). § Il nucleo storico mostra la struttura di fortilizio, del quale conserva la porta di accesso e una torre di difesa. La parrocchiale di San Pietro in Vincoli fu costruita sul luogo del castello in stile barocco nel sec. XVII. Tardomedievale è l'oratorio di San Bernardo, situato all'estremità dell'abitato. § Le tradizionali colture locali di olivo e vite sono affiancate dalla floricoltura, di grande rilevanza. Buono è il movimento turistico. Attività manifatturiere sono presenti soprattutto nel settore alimentare. § Nei dintorni si trova il santuario di Nostra Signora di Lampedusa, fondato all'inizio del sec. XVII e rimaneggiato in epoca successiva, dal quale si gode un suggestivo panorama sulla vallata.